News

Finalmente semplicità nella gestione dei farmaci in scadenza. Utopia? No, automazione.

La nuova versione del robot SINTESI di Pharmathek punta tutto sull’usabilità.

In quest’epoca ricca di cambiamenti per le farmacie, è bene dotarsi di soluzioni che semplifichino le procedure e, al contempo, siano facili da utilizzare.

Se pensiamo a quale sia una delle attività di back-office che occupa più tempo ai farmacisti viene subito in mente la gestione dei farmaci scaduti in farmacia. A partire dal controllo iniziale, quando arrivano le confezioni in farmacia e bisogna verificarne la data di scadenza per poi inserirla nel gestionale, fino al check periodico, quando si cerca di individuare tutte le confezioni vicine alla scadenza (o già scadute) per rimandarle al distributore.

Con un robot in farmacia tutti questi controlli diventano automatizzati. Con un robot SINTESI di Pharmathek, diventano anche semplici e veloci da gestire.

 

 

L’interfaccia amica dei farmacisti

Nella terza generazione del robot SINTESI è stata introdotta GEMINI®, l’interfaccia che sfrutta tutte le potenzialità dei dispositivi mobile per rendere più semplice il lavoro del farmacista. Si tratta di una soluzione totalmente personalizzabile, organizzata con icone e widget intuitivi. Dotata di schermo touch da 22”, permette di avviare le operazioni di gestione del magazzino in pochi tap.

Nel caso specifico dei farmaci in scadenza, in soli 2 tap il farmacista può individuare tutte le confezioni presenti sui ripiani del robot con data di scadenza in un determinato periodo di tempo e farle espellere in automatico, senza errori.

 

 

Carico e prelievo senza pensieri

Anche nelle fasi di caricamento e consegna dei prodotti il robot SINTESI semplifica la gestione dei farmaci scaduti in farmacia. Al caricamento automatico, il sistema scannerizza e riconosce la data di scadenza della confezione e la inserisce in autonomia nel gestionale. Inoltre, se per errore dovessero esserci delle scatole già scadute in fase di caricamento, esse non verranno accettate dal robot, bensì espulse in un cassetto di servizio.

I robot Pharmathek leggono anche il codice datamatrix sui farmaci, funzionalità che permette di velocizzare l’acquisizione di tutte le informazioni relative all’articolo con un’unica scansione.

Nel momento del prelievo, poi, quando il farmacista richiama un prodotto con giacenza maggiore di 1, il robot SINTESI sceglie di consegnare l’articolo con la data di scadenza più vicina.

 

Tutto sotto controllo, con semplicità

L’usabilità diventa un aspetto chiave per l’efficienza di tutta la farmacia. Una tecnologia semplice da utilizzare facilita ogni fase del processo di gestione del magazzino. Con l’interfaccia GEMINI, inoltre, è possibile rendere disponibili, anche a distanza sui dispositivi autorizzati e presenti in farmacia (PC, smartphone e tablet), i report aggiornati in tempo reale per il controllo del back-office.

 

 

I farmacisti che hanno scelto un robot SINTESI per le loro farmacie si trovano a fine mese con un numero di farmaci scaduti che tende allo zero e con molto più tempo a disposizione da dedicare alla cura del paziente o a nuovi servizi introdotti.

Ci sono tanti altri casi in cui un robot per farmacia può aiutare a semplificare le procedure di gestione del magazzino. Puoi approfondire l’argomento scaricando la Guida all’automazione in farmacia redatta dal team Pharmathek con le informazioni più rilevanti sulle tecnologie disponibili oggi e con le risposte alle domande più frequenti dei farmacisti su questo argomento. È gratuita e si richiede in pochi clic compilando il modulo a questa pagina.