FARMACIA BRIVIO

La farmacia del dott. Brivio è stata automatizzata per la necessità di gestire le scorte in modo accurato.

Poiché l’automazione è stata realizzata in occasione di una ristrutturazione, è stato possibile studiare in modo ottimale dove collocare il robot e le relative uscite in modo che queste risultassero perfettamente calate nell’ambiente.
In questo modo il cliente non viene distratto dalla sua presenza e può dedicare tutta l’attenzione al farmacista e ai suoi consigli personalizzati.

LA FARMACIA

La farmacia del dott. Brivio è stata automatizzata per la necessità di gestire le scorte in modo accurato.

Poiché l’automazione è stata realizzata in occasione di una ristrutturazione, è stato possibile studiare in modo ottimale dove collocare il robot e le relative uscite in modo che queste risultassero perfettamente calate nell’ambiente. In questo modo il cliente non viene distratto dalla sua presenza e può dedicare tutta l’attenzione al farmacista e ai suoi consigli personalizzati.

LA PAROLA AL FARMACISTA

Perché avete deciso di automatizzare la vostra farmacia?

La decisione di automatizzare la farmacia è maturata in seguito a una considerazione di carattere organizzativo di magazzino. Al giorno d’oggi è necessario avere una gestione delle scorte molto accurata e l’automazione ci è sembrata la via giusta per conseguire tale obiettivo.

 

Perché avete deciso di affidarvi a Pharmathek per l’automazione della vostra farmacia?

Perché era la soluzione sul mercato che rispondeva meglio alle nostre esigenze e per la sua appartenenza al Gruppo Th.Kohl.

Dal 1990 mi sono sempre affidato a Th.Kohl – l’azienda del gruppo specializzata nell’arredamento per farmacie – per le ristrutturazione della mia farmacia. Ed essendo questa un’azienda molto affidabile, seria e precisa, ho capito non solo che avrebbe tenuto fede a questi valori anche nel nuovo percorso imprenditoriale con Pharmathek, ma anche che, visto che avevano deciso di investirci, la robotizzazione era il futuro della farmacia.

Acquisita questa consapevolezza, abbiamo valutato le diverse soluzioni presenti sul mercato e abbiamo constatato che il robot Pharmathek era quello che più rispondeva alle nostre esigenze. E, come abbiamo potuto constatare dopo, vi è un’assoluta semplicità di utilizzo del mezzo e anche i membri dello staff non molto pratici con le nuove tecnologie sono riusciti senza problemi a imparare ad interfacciarsi con il robot.

Inoltre, automatizzando e ristrutturando contemporaneamente la farmacia, abbiamo potuto beneficiare dei vantaggi di un progetto integrato.

 

Cos’è cambiato da quando è stato installato il robot?

È cambiato il modo di lavorare. Grazie all’automazione si ha più tempo da dedicare al cliente, un tempo che bisogna imparare a gestire in modo corretto per poter godere appieno dei vantaggi dell’automazione a beneficio di una migliore attenzione al cliente. E questo è sicuramente l’aspetto più importante.

Poi vi sono numerosi altri vantaggi. Tra questi la precisione: la presenza del robot riduce l’errore e permette di avere sotto controllo la situazione del magazzino, di tenere monitorate le scadenze, nonché di gestire al meglio le scorte in termini numerici, di referenze e anche in termine di volume economico.

LA PAROLA AL FARMACISTA

Perché avete deciso di automatizzare la vostra farmacia?

La decisione di automatizzare la farmacia è maturata in seguito a una considerazione di carattere organizzativo di magazzino. Al giorno d’oggi è necessario avere una gestione delle scorte molto accurata e l’automazione ci è sembrata la via giusta per conseguire tale obiettivo.

 

Perché avete deciso di affidarvi a Pharmathek per l’automazione della vostra farmacia?

Perché era la soluzione sul mercato che rispondeva meglio alle nostre esigenze e per la sua appartenenza al Gruppo Th.Kohl.

Dal 1990 mi sono sempre affidato a Th.Kohl – l’azienda del gruppo specializzata nell’arredamento per farmacie – per le ristrutturazione della mia farmacia. Ed essendo questa un’azienda molto affidabile, seria e precisa, ho capito non solo che avrebbe tenuto fede a questi valori anche nel nuovo percorso imprenditoriale con Pharmathek, ma anche che, visto che avevano deciso di investirci, la robotizzazione era il futuro della farmacia.

Acquisita questa consapevolezza, abbiamo valutato le diverse soluzioni presenti sul mercato e abbiamo constatato che il robot Pharmathek era quello che più rispondeva alle nostre esigenze. E, come abbiamo potuto constatare dopo, vi è un’assoluta semplicità di utilizzo del mezzo e anche i membri dello staff non molto pratici con le nuove tecnologie sono riusciti senza problemi a imparare ad interfacciarsi con il robot.

Inoltre, automatizzando e ristrutturando contemporaneamente la farmacia, abbiamo potuto beneficiare dei vantaggi di un progetto integrato.

 

Cos’è cambiato da quando è stato installato il robot?

È cambiato il modo di lavorare. Grazie all’automazione si ha più tempo da dedicare al cliente, un tempo che bisogna imparare a gestire in modo corretto per poter godere appieno dei vantaggi dell’automazione a beneficio di una migliore attenzione al cliente. E questo è sicuramente l’aspetto più importante.

Poi vi sono numerosi altri vantaggi. Tra questi la precisione: la presenza del robot riduce l’errore e permette di avere sotto controllo la situazione del magazzino, di tenere monitorate le scadenze, nonché di gestire al meglio le scorte in termini numerici, di referenze e anche in termine di volume economico.

GALLERY

GALLERY

IL PROGETTO

SUPERFICIE FARMACIA

90 mq

SOLUZIONI PHARMATHEK PRESENTI

SINTESI + PHARMALOAD + EUCLID3D

DIMENSIONI ROBOT

L 5547 x H 3000 mm

CAPIENZA IN SCATOLE

13600

POSIZIONE ROBOT RISPETTO AL BANCO

PIANO FARMACIA

PRODOTTI MOVIMENTATI

tra 500 e 1.000